Tag

, , , , ,


Chiusura: Martedì                                   Prezzo medio: 40 Euro

Via Mazzini, 4
58014 Manciano Grosseto
0564 601235

Inauguriamo il blog con la nostra prima recensione su questo carinissimo ristorante che abbiamo provato a fine marzo 2011.

Pane fatto in casa

Ci troviamo a Manciano, in provincia di Grosseto, nell’incantevole Saturnia. Il ristorante Bacco e Cerere, aperto dal 1992, affaccia sulla piazzetta principale ed è un locale su due piani di padre e figlio che rispettivamente gestiscono l’enoteca sottostante che serve piatti freddi, formaggi e salumi e il ristorante al piano di sopra. Accediamo a quest’ultimo dalle scalette esterne. Il locale è piccolo, ma accogliente con una graziosa terrazza esterna coperta da gazebo.

Nel menù troviamo alcune notevoli proposte al bicchiere: prendiamo un Contadi Castaldi Zero.

Come entrée ci viene offerto un piccolo assaggio di vellutata di ceci con dadolata di pane e guanciale croccanti davvero delizioso.

Vellutata di ceci

Assieme al vino ci portano un cestino con piccoli panini caldi fatti in casa alla cipolla e al rosmarino, pane locale a doppia lievitazione e pane con spinaci e pomodoro fatto appositamente in occasione del 150° anniversario dell’unità di Italia.

Tra gli antipasti scegliamo un cacio alla buttera e una spuma di patate con tempura di carciofi e coratella di agnello. Quest’ultima indescrivibilmente buona, la prima con un’ottima commistione di sapori tra il pomodoro e il pecorino fresco. Forse un po’ abbondante per essere un antipasto, ma un’ottima scusa per finire tutto il pane!

Cacio alla buttera

Spuma di patate con tempura di carciofi e coratella di agnello

Tra i primi assaggiamo le pappardelle al cinghiale in bianco e i tagliolini al ragù di quaglia e tartufo in bianchetto fatte entrambe di pasta fatta in casa. Tra i due abbiamo preferito i tagliolini, ma solo per una questione di gusto personale perchè entrambi i piatti erano da applauso.

Il pranzo è stato piacevole e cordiale soprattutto grazie alla simpatia del proprietario Filippo Piccini e di Omero e ai piatti unici dello chef Valerio. Un’esperienza da ripetere sicuramente!

Pappardelle al cinghiale in bianco

Tagliolini al ragù di quaglia

Bacco e Cerere on facebook

Annunci