Tag

, , , , ,


Chiusura: Lunedì e martedì                 Prezzo: 30-40 Euro

Via del Casale di Tor di Quinto, 6
00191 Roma
06 333 0745

Ci ritroviamo da Baba quasi per caso cercando un ristorante in quella zona essendo nei paraggi. Facendo una veloce ricerca ci incuriosisce la descrizione di questo locale in cui il menù varia sempre ogni 3 o 4 giorni e la caratteristica principale è che la proprietaria (Baba appunto) che è nella ristorazione da molti anni ha trovato una formula coreografica e simpatica per presentare ogni sera alle 9 in punto il suo menù suonando una grossa campana e raccontando anche aneddoti della sua vita.

Fatichiamo un poco per trovarlo e purtroppo arriviamo tardi per gustarci la presentazione iniziale ma il gentilissimo signore che ci accoglie all’ingresso ci trova lo stesso una sistemazione ad un tavolo, perciò ci fa accomodare nel delizioso salottino accanto al caminetto con musica jazz in sottofondo. Rimaniamo ben impressionati dall’accoglienza, l’ingresso, l’ambiente curato e intimo con un tocco di modernità. Sicuramente il luogo che ospita il ristorante fa la sua parte essendo un antico casale a due passi da ponte Milvio.

Quando ci chiamano per sederci troviamo nella sala un’atmosfera più rustica rispetto all’ingresso ma il nostro tavolino era in una posizione praticamente centrale.

Essendo arrivati in ritardo ci perdiamo le 2 zuppe iniziali, comunque ci portano immediatamente i due primi, ancor prima di averci chiesto le bevande, presentati in maniera graziosa, ma leggermente grossolana, nessuno dei due ci colpisce particolarmente.

Tra i secondi ci portano la parmigiana di melanzane,la troviamo buona e ben presentata, le porzioni restanti (sia i primi che i secondi) vengono lasciate su un tavolo a buffet dal quale è possibile servirsi una seconda volta, anche se non ci piace l’andirivieni delle persone.

Per quanto riguarda i dolci siamo stati fortunati perchè era un mercoledì e in questo giorno della settimana è previsto un menù particolare apposito con dolci a buffet ed è possibile assaggiarne di vari tipi. Noi li proviamo tutti e più degli altri ci entusiasmano le ciambelline fritte calde e la torta della nonna con crema e pinoli.

Nel complesso il casale è molto scenico, come forse anche la presentazione della padrona di casa, ma il menù fisso e le pietanze a buffet contrastano un po’ con l’accoglienza gentile, cortese e premurosa che fa presagire una cucina quasi sfarzosa e di lusso, mentre invece poi l’impostazione della cena, del menù e della qualità dei piatti si avvicina di più a quella che probabilmente era l’intenzione iniziale cioè presentare una cucina semplice e di casa in maniera semplicemente diversa dal solito.

Credo che la cosa che rimanga più impressa sia tutta la cornice piuttosto che i piatti stessi a parte qualche eccezione. In ogni caso è un locale carino e simpatico nel quale portare degli amici per passare una serata inconsueta.

http://www.babaristorante.it/

Annunci