Tag

, ,


Chiusura:                                                          Prezzo:

Via di Val Tellina 114
00151 Roma
Tel. 06 58230323

Ancora caldissime le giornate romane di ottobre, talmente calde da permetterci di passeggiare per la città ancora a maniche corte e godere di un bel sole caldo.

Passeggiando in via dei Cerchi ci fermiamo a prendere il caffè da Cristalli di zucchero, pasticceria già molto nota per le diverse sedi a Roma. Questa in via dei Cerchi ha le pareti scarlatte e mensole e banconi chiari e illuminati. Tutto ha un ordine e una precisa sistemazione, cosa che contribuisce all’aspetto gradevole del bar. I pasticcini sono tutti in bella vista col nome e ingredienti esposti in uno dei due banconi.

20121022-225231.jpg

20121022-225243.jpg

20121022-225250.jpg

Alla fine del bancone dei dolci c’è una sparata di macarons coloratissimi di vari gusti. Per chi non lo sapesse i macarons sono dei dolcetti di origine francese formati da due meringhette lisce e tonde fatte con albumi e farina di mandorle che racchiudono uno strato di crema che può essere una ganache al cioccolato, della marmellata, della crema classica o aromatizzata e i gusci stessi possono essere al lampone, al pistacchio, al cacao. La pasticceria più famosa che ne detiene praticamente la paternità è Ladurée, che è francese, ma che di recente ha aperto un punto vendita anche a Roma, in via Borgognona.

20121022-225300.jpg

Il bancone sul quale viene servito il caffè ospita invece la pasticceria salata, i bagels, i lunch box già pronti per chi lavora qui vicino, i cornetti salati farciti, i finger food monoporzione e rustici e pizzette.

20121022-225311.jpg

Noi non avevamo mai assaggiato i macarons prima di entrare da Cristalli di zucchero, quindi il nostro in realtà è un parere da poco esperti, ma nel complesso il dolcetto non ci ha entusiasmati granchè, oltretutto costa ben 1,20 euro ed è piuttosto piccolino. Il cannolo invece era davvero buono e croccante.

20121022-225327.jpg

Per far felici anche gli amici abbiamo riportato a casa 4 pasticcini (che di “ino” non hanno nulla perchè sono enormi), un profiterole, una tortina alla nocciola, un semifreddo al torroncino e una tortina alla crema con frutta. Tutti deliziosi.

Se dobbiamo trovare un lato negativo del bar, oltre il fatto che la qualità dei prodotti la fanno pagare, giustamente dirà qualcuno, anche cara, è che è un po’ piccolo e non ci sono tavolini per sedersi a gustare le paste, quindi è più un “mordi-e-fuggi” in cui prendere il caffè in piedi, assaggiare qualcosa o prendere il pranzo per l’ufficio e tornare a passeggiare per il circo massimo o ritornare a lavoro.

Certo è che presentarsi a casa di qualcuno con i loro dolci piuttosto che con le solite “pastarelle” farà di sicuro la sua figura.

20121022-225339.jpg

Annunci